Junior Men City Eights, voce ai protagonisti

IMG_8885 (FILEminimizer)

Un esperienza indimenticabile. Questa la voce unanime di tutti gli atleti lombardi convocati dal CTR Andrea Benecchi alla Junior Men City Eight, la regata delle ammiraglie Under18 inserita nel contesto della Coppa del Mondo. Ci siamo fatti raccontare che sensazione si prova ad essere a Lucerna.

Stefano Scolari “Una bellissima esperienza, un’opportunità indimenticabile. Stiamo vivendo un week end in mezzo a grandi e veri campioni e, allo stesso tempo, assaggiamo il canottaggio olimpico”.
Davide Comini ” Siamo a gareggiare su un campo fantastico, che sento mio anche a livello familiare e questa è una forte emozione. Qui infatti hanno gareggiato sia mia nonno Giovanni Zucchi che mio zio Franco Zucchi”.
Simone Fasoli “Un campo di gara bellissimo, questa mia partecipazione è unica nel suo genere. Sono emozionato, gareggiamo in un vero tempo del canottaggio”.
Filippo Graziano “Mi sento felice ed onorato di condividere questo campo di regata con grandi atleti, i nostri idoli. Emozionato per l’opportunità di poter gareggiare sul campo numero uno nel mondo”.
Jacopo Bertone “Ormai sono un veterano, più che l’emozione di essere a Lucerna sono qui per dare una spinta al gruppo e far valere la mia esperienza con l’obiettivo di motivare i miei compagni e insieme assaltare una possibile medaglia. Vestire il body della Lombardia è un vero onore”.
Matteo Panceri “Emozionante respirare aria di canottaggio assoluto su questo campo di regata magico. Sono felice di essere qui e lotterò al massimo insieme ai miei compagni”.
Roberto Gerosa “Quando vedevo gareggiare qui i miei fratelli lo vedevo come un sogno. Ora ci sono anch’io. Sono felicissimo, siamo un bel gruppo e insieme faremo il massimo”
Fabio Maffiola “Contento di poter sfruttare questa opportunità sia per poter dare il massimo in gara come atleta che per poter vedere grandi regate dal vivo”.
Luca Broggini – ufficio stampa FIC Lombardia