E oggi sono novanta! Auguri Giuseppe Moioli


IMG_6405L’8 agosto del 1927 a Mandello del Lario nasceva una uomo che avrebbe trasformato il canottaggio in leggenda: Giuseppe Moioli. Uomo forte, con lo sguardo profondo e la voglia di vincere. A 21 anni, alle Olimpiadi di Londra ’48, con il secondo conflitto mondiale alle spalle la sua vittoria indelebile: Campione Olimpico in the quattro senza. Da lì, a suon di colpi di remi, ha costruito la sua vita. Atleta, allenatore e scopritore di talenti. Insomma, un maestro di vita che insegna il canottaggio per far vivere ai ragazzi esperienze indimenticabili. Così, da settant’anni, dedica anima e corpo alla sua Moto Guzzi. Un nome che emoziona, una società fabbrica di campioni e di grandi uomini, sempre con Moioli in cabina di regia. Tanti i nomi intramontabili. Carlo Gaddi, Franco Zucchi, Gianluca Faria, Carlo e Niccolò Mornati, Martino Goretti, Matteo Pinca e il nuovo talento, junior fino alla scorsa stagione, ed ora proiettato tra i big per diventare un’aquila: Andrea Panizza.

IMG_6406
Anche amante e profondo conoscitore della natura, produce olio, vino, grappa e, durante l’invento, affianco al suo camino, magnifici cestini intrecciati che regala con la stessa generosità con cui dispensa consigli agli atleti.
Il Presidente FIC Lombardia Fabrizio Quaglino, con il Consiglio, lo staff tecnico, tutti gli atleti e l’intera comunità remiera regionale augura a Giuseppe Moioli TANTI AUGURI di buon compleanno.

IMG_6404

Luca Broggini ufficio Stampa FIC Lombardia