Domani a Como il Trofeo Villa d’Este, e Quaglino lancia l’idea di un challenge Lombardia

presentazione villa d'esteSarà una giornata storica per il canottaggio italiano che domani, sabato 30 settembre, vedrà rivivere il prestigioso Trofeo Villa D’Este organizzato dalla Canottieri Lario guidata dal Presidente Leonardo Bernasconi. L’evento remiero, famoso per le epiche sfide tra comaschi e milanesi, ora è pronto a regalare le stesse emozioni del passato. L’ultima edizione risale al 2014, poi tre anni di stop fino alla ripartenza di quest’anno grazie all’impulso dell’attuale Vice societario Andrea Fornasiero. In gara ci saranno 100 canottieri, tutti in barca singola, e si sfideranno su un doppio percorso: 3500 metri per gli under14 e 6000 tutti gli altri. La presentazione, avvenuta giovedì 28 settembre presso la storica sede societaria, ha visto anche la partecipazione dell’Assessore allo Sport del Comune di Como Marco Galli e il Presidente FIC Lombardia Fabrizio Quaglino. Proprio Quaglino, oltre ad aver portato i saluti dell’intero movimento regionale, ha lanciato un’idea per stimolare un’ulteriore crescita dell’evento: “Complimenti alla Canottieri Lario per aver riportato in voga questo appuntamento, una perla della tradizione che non può assolutamente essere abbandonato. A livello regionale stiamo studiando un progetto riservato agli otto che porti alla creazione di eventi sprint in centro città con struttura match race. Potremmo pensare di inserire una tappa anche in questa regata, per portare il canottaggio nel cuore di Como, magari nel porto cittadino, grazie alla collaborazione delle istituzioni”.

villa d'este, coppe

Il programma dell’evento scatterà sabato alle 15.40 con Allievi C e Cadetti che si sfideranno sulla distanza dei 3.500 metri dal Tempio Voltiano, Villa Geno e arrivo alla passeggiata di Villa Olmo. A junior, senior e master la “tirata” di 6000 metri partendo alle 16.10, verso Villa Geno e poi puntando diritto a Punta Pizzo di Cernobbio, passaggio davanti a Villa d’Este e Villa Erba (dove la concomitanza di Orticolario porterà più spettatori) con arrivo lungo la passeggiata di Villa Olmo.

 

Luca Broggini – ufficio Stampa FIC Lombardia