Test in Lombardia: 66 atleti e 15 società sotto la lente d’ingrandimento

IMG_8362Due giornate di test per il canottaggio lombardo radunato tra Corgeno, Cremona e Pusiano per i test nazionali di fine anno. L’appuntamento, organizzato dal Comitato FIC Lombardia con l’obiettivo di permettere a tutte le società di registrare le prove sotto la supervisione di un allenatore nazionale in una località facilmente raggiungibile, si è svolto tra giovedì 21 e venerdì 22 dicembre. Presenti ben 66 atleti, provenienti da 15 società bianco verdi: Baldesio, Cernobbio, Corgeno, Flora, Gavirate, Lario, Luino, Milano, Moltrasio, Monate, Moto Guzzi, Pescate, Retica, San Cristoforo e Tritium.

IMG_8359Tre i test registrati: 20 secondi, 6000 e 2000 metri. In palestra, oltre a tanti allenatori societari, presenti i tecnici della Commissione Lombarda capitanata dal Coordinatore Andrea Benecchi. A Corgeno i capi settori Elia Luini (uomini) e Renato Gaeta (donne) con la collaboratrice Deborah Battagin, a Pusiano Davide Tabacco (cadetti) e il debutto del Collaboratore regionale Stefano Gandola. Con loro anche due tirocinanti: Roberto Duvia e Francesca Postiglione. Su Cremona Ronny Ariberti con il Consigliere e collaboratore tecnico olimpico Giancarlo Romagnoli. Le due giornate sono anche state l’occasione per iniziare a conoscere gli atleti in vista della prossima stagione.

IMG_8363

Commenta il Consigliere FIC Lombardia responsabile dell’area tecnica Giancarlo Romagnoli: “Siamo molto soddisfatti di queste due giornate. I test rappresentano un passaggio importante per gli atleti, poterli affrontare con altre società è un aspetto positivo e di crescita. Abbiamo voluto fortemente questo decentramento, anche per garantire la supervisione dei test, i numeri confermano la validità della scelta”.

Archiviata l’ultima maratona prenatalizia, ora conto alla rovescia verso il Natale.

 

Luca Broggini – ufficio stampa FIC Lombardia