Lombardia fa quaranta al Primo Meeting Nazionale

69B5550D-0791-4FFD-9503-3FEDF33D3960Quaranta medaglie tricolori per le società lombarde in gara al Primo Meeting Nazionale  disputato nel weekend sulle acque di Piediluco. 10 ori, 16 argenti e 14 bronzi il bilancio finale per i 347 atleti delle 34 società FIC Lombardia presenti alla kermesse. Prima nel medagliere bianco verde la Canottieri Moltrasio, oro per tre volte. Due vittorie a testa per Gavirate e Tremezzina. Una a Corgeno, Lario e Varese.
La prima vittoria nazionale del 2018 è stata siglata dalla coppia junior di Moltrasio formata da Nadine Agyemang Heard e Arianna Passini, prime nella specialità indicativa del due senza junior. Il duo ha vinto l’oro anche in quattro senza, unendosi a Vittoria Tonoli (Garda Saló) e Alajdi El Idrissi (CUS Torino).
0F6D344D-AA3A-4769-A534-61510FD7A2D4
Vittoria pesante e proiezione in azzurro anche per il due senza junior maschile della Lario formato da Ivan Galimberti e Nicolas Castelnovo, primi assoluti su 34 equipaggi al via.
Greta Marinelli (Tremezzina) si conferma la più forte d’Italia nel singolo junior femminile, davanti a Ravenna e Ausonia.
Oro leggero per il due senza femminile di Alice Santopolo (Varese) e Carlotta Montorfano (Lario).
Oro Gavirate nel quattro con senior maschile con l’intramontabile Federico Gattinoni, oggi anche DS societario. Con lui Christian Biolcati, Giovanni Mammarella, Giovanni Codato e la timoniera Giovanna D’Ambrosio.
Vola il doppio rossoblu di Nicolò Carucci e Filippo Graziano. Per la coppia, grazie a questa vittoria nella specialità indicativa che ha visto al via ben 38 equipaggi, si profila un futuro in maglia azzurra.
Giulia Clerici (Moltrasio) è il nuovo astro nascente del Lago di Como. Prima nel singolo ragazzi femminile con oltre sette secondo di vantaggio su Tevere Remo e Lario.
Bellissima sorpresa dalla Canottieri Corgeno, prima nel due senza Ragazzi maschile con Cristian Bertesago ed Edoardo Caramaschi. Secondo posto a Moltrasio e bronzo alla Canottieri Limite.
Clarissa Longoni (Tremezzina) è la rivelazione esordienti della Lombardia. Una vittoria strappata al Rowing club Genovesi per soli tre secondi, e che proietta la piccola società comasca verso la corsa tricolore.
A tutti questi risultati vanno poi sommati i successi dei lombardi in gara con il body azzurro, come Italia Team, sotto la regia tecnica dal DT Cattaneo.
Una kermesse ricca di sorprese, con le società lombarde protagoniste su più fronti. I preziosi piazzamenti faranno scattare le convocazioni al primo appuntamento internazionale dell’anno, il Memorial D’Aloja, in programma proprio a Piediluco il prossimo week end.
Luca Broggini – ufficio stampa FIC Lombardia