La festa dei 130 anni in Lombardia, un successo

130 lomba1Serata di emozioni per il canottaggio Lombardo radunato ieri, venerdì 11 maggio, a Villa Cocca per i festeggiamenti dei 130 anni della Federazione Italiana Canottaggio. La serata, organizzata dal Comitato FIC Lombardia, ha visto in prima linea società, dirigenti, allenatori, giudici arbitri e tanti appassionati che con il proprio lavoro hanno contribuito alla crescita del canottaggio italiano. A loro il diploma d’onore per i 130 anni della federazione italiana canottaggio. I festeggiamenti sono iniziati alle 18.30 con i saluti ufficiali, a partire dal Vice Sindaco di Gavirate Massimo Parola e il numero uno del CONI Lombardia Oreste Perri, seguiti dal Presidente Giuseppe Abbagnale e Fabrizio Quaglino. Abbagnale, oltre ad aver ringraziato per la ricca partecipazione, ha posto l’accento sull’importanza del passato, ricco di successi, grazie al lavoro costante e spesso silenzioso a favore del canottaggio.

Per Quaglino un onore rappresentare il remo lombardo, fatto di storia e di progetti ambiziosi. Dai risultati agonistici, ai primati organizzativi, senza tralasciare la nascita e il lancio di progetti mondali come il para rowing.

130 lomba3Insigniti del diploma d’onore dei 130 anni il past president della Federazione Italiana Canottaggio Enrico Gandola e Giorgio Bianchi past regionale. Achille Moioli e Luigi Lusardi, pionieri nel progetto Pusiano. Dario Galli, Attilio Fontana, Claudio Minazzi, Franco Ruspini e Luigi Manzo per l’encomiabile lavoro e il lancio internazionale di Varese e il suo territorio. Livio Micheli, regista del ritorno internazionale dell’Italia in campo organizzativo con Milano 2003. Oreste Perri, nato nel canottaggio, poi allenatore di successo della Canoa e oggi Presidente del CONI Lombardia. Leonardo Binda, vulcanico organizzatore e imprenditore del settore ed infine alla Canottieri Gavirate per il prezioso contributo nella nascita, crescita e sviluppo del settore Para Rowing.

130 lomba2Diploma d’onore ad un ricchissimo gruppo di allenatori: Giuseppe Moioli, Stefano Martinoli, Giuseppe Colombo, Carlo Del Piccolo, Giambattista Della Porta, Giovanni Lozza, Felice Ortelli, Renato Gaeta, Vincenzo Prina, Domenico Tagliabue, Armido Torri, Emilio Torri, Umberto Viti, Eros Goretti, Giovanni Calabrese.

Tra i giudici arbitri Antonio Tonon, Paolo Benetti, Eugenio Masola, Giuseppe Pirzio e Giorgio Superti.

Diploma d’onore anche a chi con passione colora e racconta le imprese di atleti e società. Antonio Triveri, capo sport della Prealpina, Gianfranco Casnati penna del remo per la provincia di Como, Luca Broggini voce del canottaggio italiano e l’instancabile fotografo Claudio Cecchin.

In chiusura sono state consegnate le benemerenze della Federcanottaggio relative al passato quadriennio. Diventano soci benemeriti il Past President FIC Lombardia Giorgio Bianchi, il Consigliere Federale in quota atleti Pierpaolo Frattini e il vice Presidente vicario Luciano Magistri. 130 lomba Consiglio

Una serata carica di storia, una cavalcata tra i ricordi che lancia il remo azzurro verso i prossimi obiettivi.

GALLERIA FOTO (C. Cecchin)

Luca Broggini – uffico stampa FIC Lombardia