Sedici titoli per gli atenei lombardi ai tricolori di Taranto

CNU 18 2-Incetta di titoli e medaglie per gli atenei lombardi in gara ai Campionati Italiani Universitari disputati a Taranto venerdì 11 e sabato 12 maggio. 31 titoli in palio alla kermesse tricolore, 16 vinti dagli atenei lombardi: 8 al CUS Pavia, 6 al CUS Insubria e 2 al CUS Milano. Un bottino preziosissimo, che rafforza il legame vincente tra università e sport in Lombardia.

I primi titoli in terra regionale sono arrivati grazie alle finali sprint, sulla distanza dei  500 metri.

CNU 18 - 1Il primo oro universitario è stato siglato dalla corazzata CUS Pavia nella specialità del quattro con, formato da Mario Castoldi, Stefano Morganti, Marco Venturini, Cristiano Bortolotti e Andrea Riva al timone. Argento al Foro Italico e bronzo al CUS Bari.

Il remo rosa invece parla CUS Insubria, protagonista dell’oro in quattro di coppia con Alice Di Salvo, Karen Faccin, Arianna Noseda ed Elisa Mondelli che hanno primeggiato su CUS Bari e CUS Milano. Un solo cambio per la finale dei 2000 metri, scende Mondelli e sale Giulia Mignemi, ma il risultato resta invariato. Oro CUS Insubria, secondo il CUS Pavia e terzo il CUS Bari. Mignemi e Noseda tricolori anche in doppio sulla distanza olimpica, davanti a CUS Roma e CUS Bari.

CNU LamiJacopo Frigerio e Marco Lami, anche giovane allenatore della canottieri Lario, hanno portato il CUS Milano sul gradino più alto del podio nella specialità del due senza 500 metri. Secondo il CUS Pavia, terzo il CUS Genova.

Matteo Mulas ha fatto valere la sua superiorità tecnica in singolo innalzando i colori del CUS Pavia su quelli di CUS Bari e CUS Venezia nella finale 500 metri. Stessa storia anche nella finale dei 2000 metri, nella categoria Pesi Leggeri.

Elisa Mondelli (CUS Insubria) è regina del singolo femminile ai CNU. Doppio titolo per l’atleta del Lago di Como, vincitrice sia nella finale 500 metri che sulla distanza olimpica dei 2000 metri. Proprio in quest’ultima finale argento per Ilaria Broggini (CUS Milano) e bronzo ad Emma Torre (CUS Pisa).

CUS Pavia d’oro nel quattro di coppia senior con Davide Iacutti, Andrea Bolognini, Luca Romani e Andrea Giuliani. Una vittoria preziosa, davanti a CUS Milano e CUS Bari.

CNU PaviaTre finali consecutive e tre vittorie per il CUS Pavia sui 2000 metri. In dettaglio due senza pielle maschile, quattro con e doppio senior maschile: nella prima gara sono stati Mirko Fabbozzi e Edoardo Buoli a salire sul primo gradino del podio, davanti al CUS Bari. Nella seconda, la medaglia più pregiata è finita al collo di Mario Castoldi, Stefano Morganti, Marco Venturini, Cristiano Bortolotti e Andrea Riva (tim) con CUS Bari e Foro Italico a completare il podio. Quindi Guido Maria Ciardi e Giacomo Broglio hanno tagliato per primi il traguardo completando la tripletta lombarda. Dietro di loro CUS Genova e CUS Milano.

Christian Biolcati e Nicholas Kohl rompono l’incantesimo rosa portando un titolo al CUS Insubria anche nel settore maschile. I due insubri vincono il due senza senior maschile davanti a CUS Pavia e CUS Milano.

CUS Pavia regna anche nella staffetta riservata a singolo e quattro con. Un mix esplosivo quello formato dal singolista Matteo Mulas che insieme agli atleti del “quattro con” Mario Castoldi, Stefano Morganti, Marco Venturini, Cristiano Bortolotti e il timoniere Andrea Riva hanno conquistato il tricolore.

Niccolò Zonca (CUS Milano) si è laureato Campione d’Italia nel singolo senior maschile, imponendosi su Massimiliano Pavan (CUS Venezia) e Dimitri Morselli (CUS Bergamo).

Gli studenti del remo lombardo rientrano carichi di soddisfazioni, l’obiettivo per tutti sarà la convocazione ai Mondiali Universitari in programma a Shanghai (Cina) dal 10 al 12 agosto.

 

Luca Broggini – ufficio stampa FIC Lombardia