Ciao Presidente

romaniniUna scomparsa che strozza la gola e riporta a galla ricordi indelebili. Gian Antonio Romanini, Presidente della Federazione Italiana Canottaggio dal 1985 al 2004 poi onorario dal 2005, non c’è più. Consigliere federale accanto a Paolo D’Aloja, è stata la guida del remo azzurro per cinque Olimpiadi, da Seoul 1988 ad Atene 2004. Un pioniere su più fronti, per un canottaggio ricco di successi. Indimenticabile la sua immagine sui pontili mondiali con le primissime macchine fotografiche digitali perché immortalare quegli attimi significava custodirli per sempre. Papà del Festival dei Giovani, è stato il principale motore delle prime edizioni che hanno trasformato la kermesse da piccolo appuntamento promozionale ad imperdibile evento nazionale under14. Giovani e campioni, nel suo cuore con il canottaggio a fare da locomotiva della vita. A Roberto, e tutta la famiglia un forte abbraccio a nome del Presidente FIC Lombardia Fabrizio Quaglino, il consiglio e l’intero canottaggio regionale.

 

Luca Broggini