Ferragosto a Piediluco, il canottaggio non va in vacanza

piedilucoUna gita fuori porta ed una grigliata con gli amici sono i classici programmi del week end di ferragosto. Un’agenda completamente diversa rispetto a quella dello squadrone azzurro al lavoro sulle acque di Piediluco per la preparazione dei Campionati del Mondo Assoluti in programma a Plovdiv, in Bulgaria, dal 9 al 16 settembre. Sono sessantuno i guerrieri del remo tricolore, tra uomini e donne, proiettati verso il sogno iridato. Tutti al lavoro per rincorrere il grande obiettivo stagionale e, insieme allo staff, alla finalizzazione degli equipaggi. La mia gita fuori porta si è chiusa proprio a Piediluco, con i turisti che insieme ai loro lettini affollano il prato di fronte ai pontili. Non ci sono i castelli porta barche, nel parcheggio ci sono le auto di tante famiglie che si godono gli ultimi giorni di vacanza prima della ripresa delle scuole. In tutto questo si confondono gli azzurri, che vivono le giornate scandite dagli allenamenti. Allenamenti duri, corpi provati, senza perdere però lo spirito da veri combattenti che viene a galla durante le tirate. In tribuna non c’è nessuno, è all’ombra e quindi non garantisce la tintarella. Il pontile delle premiazioni viene condiviso coi bagnanti che vivono con curiosità i cambi a bordo delle barche. Il selfie col campione? Anche quello fa parte del quotidiano. Il team è unito, si muove come una grande flotta o, forse meglio, come un collaudato plotone. L’esperienza si miscela con i giovani che crescono. Da un lato Simone Venier che festeggia i dieci anni dall’intramontabile medaglia del quattro di coppia di Pechino 2008 conquistata insieme a Rossano Galtarossa, Simone Raineri e Luca Agamennoni. Dall’altro Andrea Panizza, all’epoca ragazzo di dieci anni, ed ora fresco del titolo Europeo siglato in quattro di coppia con Giacomo Gentili, Luca Rambaldi e Filippo Mondelli.

Un ferragosto diverso, con Piediluco avvolto da un clima vacanziero che prova a mascherare il sano agonismo che accompagna gli azzurri verso il 2 settembre, ultima giornata di allenamenti prima della partenza alla volta di Plovdiv.

 

Luca Broggini – ufficio stampa FIC Lombardia