Canottieri Lario: Persone, Arte e Sport

persone, arte e sportGrandi novità alla canottieri Lario, protagonista di una nuova iniziativa presentata ieri, lunedì 19 novembre, presso la storica sede sociale di Como. Il Progetto è nato dalla necessità di offrire alle persone con disabilità l’opportunità d’integrare lo sport con terapie complementari quali l’Arteterapia e la Musicoterapia, che andranno a lavorare sulla gestione delle emozioni, l’autostima e l’aspetto comunicativo-relazionale. Come lo sottolinea Anne Delaby, Arteterapeuta conduttrice del Progetto, l’Arte permette di mettere in evidenza come la diversità sia una ricchezza e l’errore un’opportunità. Sarà quindi possibile integrare la già avviata attività sportiva a partire dal nuovo anno, per due pomeriggi alla settimana, coinvolgendo la vicina scuola che accoglierà gli utenti nei suoi spazi. Il progetto andrà così ad allargare l’offerta ad altri utenti interessati a partecipare.

L’iniziativa avrà il supporto di TWIM, innovativa piattaforma online dedicata alla realizzazione di progetti di utilità sociale. Nello specifico inviterà gli imprenditori del territorio a diventare sponsor del progetto coinvolgendoli nella logica della piattaforma di massimizzare il potenziale sociale della rete, includendo il brand nelle attività di Comunicazione. La filosofia di TWIM si può riassumere con: Responsabilità, Solidarietà e Sostenibilità.

Ieri, in conferenza stampa, sono interventuti On. Alessandra Locatelli Vicesindaco Como, Dott. Marco Galli assessore allo sport Como, Leonardo Bernasconi Presid. Canottieri Lario, Maurizio Ballabio Vce Presid. Canottieri Lario, Gianfranco Casnati giornalista La Provincia, Fabrizio Quaglino Presid. FIC Lombardia, Daniela Maroni CIP, V.Statella Vice Presid. Eegionale CIP, Dott. Claudio Cetti, Katia Arrighi CONI, Anne Delaby Arteterapeuta, Jennifer Panno Vce Presid. TWIM Community, Eleonora Castagna Villa Santa Maria.

La serata di Presentazione del Progetto avrà luogo alla Canottieri Lario, vle Puecher, 6, lunedì 26 novembre alle 18,30, con intervento musicale di Teodora Cianferoni, curatrice della musicoterapia.