DOPPIETTA SIGNIFICATIVA PER LA LARIO: VENEZIA E SCHIRANNA

L’incerto meteo del finesettimana dell’8 e del 9 giugno è stato caratterizzato da nuvolosità sparsa, ma ciononostante cieli ed acque luminose; momenti di vento e lieve pioggia si sono alternati a intervalli quasi afosi… insomma, forse le condizioni meno adatte per un canottiere, ma la Lario si è mai fatta scoraggiare da queste piccole difficoltà? E quasi a ribadire tale assunto, i bianconeri si sono cimentati sia in Veneto che in Lombardia.

62239251_1133998360057863_7491504213650833408_nDapprima quindi la quarantacinquesima VOGALONGA, che è partita da Piazza San Marco, con il tradizionale colpo di cannone delle nove del mattino, per permettere alle quasi quattromila barche che hanno partecipato di snodarsi per i tratti più aperti della laguna, arrivare in direzione delle Isole, fare un’ampia conversione e tornare in Venezia con una fastosa sfilata attraverso il Canale Grande. In questo marasma durato ben trenta chilometri anche trentaquattro irriducibili lariani, che un anno in più hanno vissuto un’esperienza incredibile.

CLA_6544A seguire le giornate alla Schiranna di Varese, una due giorni che ha portato i nostri atleti a cimentarsi ai CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI COOP, con risultati di grande soddisfazione. Innanzitutto gli ori: nel doppio femminile trionfo assoluto (e chi ne ha mai dubitato?) per le affascinanti PL Arianna Noseda e Greta Parravicini, sin da subito padronissime della loro gara. Non sono state da meno le altre quote rosa, visto che anche dal settore Junior/Ragazzi si è subito affermata una Lario affamata e vincente: la Lario di Ilaria Compagnoni, Serena Mossi, Elisa Grisoni e Federica Chisena.

CLA_7312(Parziale) titolo anche per le Senior, con la vittoria della corazzata dei Carabinieri, su cui ha militato anche la sempre fantastica Aisha –  e nella stessa gara di Quattro senza anche il quarto posto delle tenaci  Pelacchi,  Di Fonzo, Compagnoni e CLA_6825Iacovitti. Nonché argento nel quattro di coppia per merito delle già citate Pelacchi e Di Fonzo, assieme alle instancabili Arianna Noseda e Nicole Sala. Ma non si pensi che gli uomini siano rimasti con le mani in mano, pardon coi remi in barca. Argento sempre su barca a quattro coi testosteroCEC_8419nici Nicolas Castelnovo, Ivan Galimberti, Jacopo Frigerio e Patrick Rocek. Bellissima gara anche per loro, che li ha incoronati secondi solo alla Marina Militare.

E per concludere in bellezza, ultimi ma non ultimi, ottima prestazione anche per il  gruppo degli Adaptive: i fortissimi Marco Bartolomeo, Oscar Pellegrini, Federico Tiranti e Lavinia Gandini hanno conquistato un meritatissimo e sudato quarto posto! Grande compiacimento per la società tutta, soprattutto nella figura del Presidente Bernasconi, ha presenziato a Varese e si è entusiasmato per i titoli conquistati, ringraziando l’impegno di allenatori, atleti e soci. Forza Lario!