IL SOLE HA BRILLATO SULLA LARIO DI GENOVA PRÀ

IMG_9519Un bellissimo finesettimana si è appena svolto a Genova Prà, campo di gara prediletto per il MEETING NAZIONALE GIOVANILE E MASTER del nord Italia del 15 e 16 giugno. Dalla soleggiata due giorni è emersa una Lombardia più che vincente, ed in particolare una fortissima Lario, che si è distinta dagli inizi della giornata di sabato. Fin dal primo blocco di regate, infatti, inaugurato dagli Allievi, sono state conquistate la bellezza di ben quattro medaglie d’oro, grazie alle imprese dei tenaci singolisti Gianluca Gatti, Simone Martucci, Niccolò Gandola e Letizia Martorana. La striscia positiva è proseguita poi col Cadetto Nicolò Girardi che ha portato il medagliere quotidiano a quota cinque – senza citare la manciata di argenti e di piazzamenti ottenuti dagli sforzi di tutti i bianconeri.

CarlottaZamboniSabato_817_LuisaParodiLe conferme si sono poi avute nella domenica, con la già citata fortissima Martorana che ha bissato il suo dorato successo nel singolo, mentre Martucci e Gatti si sono uniti per la conquista di un primo posto nel doppio – e quasi uguale incetta di argenti e bronzi. Il programma ha, inoltre, previsto in chiusura di Meeting anche una sfida fra le regioni (su ammiraglie e quattro di coppia); ed è quasi inutile specificare che la barca lombarda guidata dal mitico Davide Imperiali si è aggiudicata il gradino più alto del podio, a coronamento di una tripletta che ha eletto trionfatrice la nostra regione verde.

IMG-20180728-WA0032Oltre ai resoconti positivi sono state diramate anche delle ottime prospettive: la Direzione Tecnica ha finalmente ufficializzato la delegazione azzurra per l’imminente seconda tappa di COPPA DEL MONDO 2019 programmata sul Lago Malta di Poznan (Polonia) dal 21 al 23 giugno. Appuntamento indispensabile per la stagione internazionale, in vista del Campionato del Mondo Assoluto di Linz e del futuro Tokyo 2020, per l’evento sono state selezionate tre delle nostre atlete: l’immancabile Aisha Rocek, l’insormontabile Giorgia Pelacchi e la leggendaria Sara Bertolasi. Con la conferma appena avuta in Liguria e le “promesse polacche”, i lariani non hanno potuto che ricevere il miglior plauso da Presidenza, Consiglio e Società, al grido unanime di “Forza Lario!”.