Festival dei Giovani 2019: Idroscalo teatro tricolore

idroscalo parco barcheL’Idroscalo ritorna teatro del canottaggio italiano con la trentesima edizione del Festival dei Giovani al via venerdì 5 luglio sotto la regia tecnica congiunta del Comitato Regionale Lombardia della Federazione Italiana Canottaggio con Idroscalo Club. L’evento, il più grande appuntamento remiero nazionale per il remo giovanile italiano, accoglierà nella città metropolitana 1926  atleti fisici, provenienti da 128  società in rappresentanza di tutta la Penisola. In programma tre giornate di finali, oltre a giochi e divertimento a terra. I risultati delle singole sfide porteranno all’attribuzione di un punteggio che permetterà di incoronare la società più forte d’Italia nel settore giovanile under14. Occhi puntati sulla Canottieri Varese, vincitrice dell’edizione 2018.

L’evento giovanile, ospitato in questi trent’anni sui migliori campi di regata italiani, raggiunge Segrate e Milano per la prima volta nella storia. Un segnale importante, voluto fortemente dalla Federazione Italiana Canottaggio con il Comitato Lombardia a fare da locomotiva. Tra i punti di forza si segnala il campo di regata, lo stesso che nel 2003 ospitò l’ultima edizione tricolore di un Campionato del Mondo Assoluto. La vera novità però sarà rappresentata dalla logistica, con il parco imbarcazioni posizionato accanto alle tribune. L’accesso all’acqua sarà garantito da nuove rampe, realizzate appositamente per l’evento con l’obiettivo di riportare l’Idroscalo sempre più “in voga”.

Il Parco Idroscalo si conferma luogo ideale per lo sport amatoriale e agonistico. Grazie alla sua estensione e specificità – un parco di 1.600.000 mq di cui 800.000 d’acqua – all’Idroscalo, tutto l’anno, ci si allena, si trascorre del sano tempo libero e si promuovono eventi e campionati.

A terra verrà anche installato un vero villaggio dello sport, grazie alla partnership con Kinder+Sport che attraverso il progetto “Joy of Moving” ha come obiettivo quello di diffonde e promuove la pratica sportiva come una sana abitudine quotidiana per i più giovani. Ci saranno tanti sport diversi, tra cui ping-pong, basket e calcio balilla.

Il focus della trentesima edizione sarà l’acqua. Tante le iniziative messe in campo per i partecipanti. Gruppo CAP, attraverso il suo centro ricerca, organizzerà percorsi formativi sul ciclo dell’acqua con laboratori e attività didattiche. Tutti i partecipanti inoltre potranno utilizzare la nuova casetta dell’acqua nei pressi del piazzale multisport.

La torre d’arrivo, unitamente al palco sospeso di fronte alle tribune, saranno il cuore dell’evento giovanile. Tutti i protagonisti verranno festeggiati con premiazioni ed interviste. Altro fiore all’occhiello sarà la Cerimonia d’Apertura che trasformerà la tre giorni di gare in una mini olimpiade con tanto di accensione del tripode. Lo spettacolo sarà a cura della Scuola del Circo “Il Piccolo Circo del Sole”, fondata da Ambra Orfei.

Il Festival entrerà nel vivo giovedì 4 luglio con l’arrivo di tutte le società. Venerdì 5, a partire dalle 9.30, l’accreditamento. Alle 12.00 l’inizio delle regate e, alle 18.00, la grande Cerimonia d’Apertura. Sabato giornata interamente dedicata alle regate. Domenica 7 ultimo blocco di gare e, alle 15.00, la premiazione finale con l’assegnazione del trentesimo Festival dei Giovani