Coupe de la Jeunesse: le voci della conferenza stampa

tavolo Coupe 2019È stata presentata questa mattina alla Camera di Commercio di Varese la trentacinquesima edizione della Coupe de la Jeunesse in calendario sulle acque del Lago di Comabbio da venerdì 2 a domenica 4 agosto. L’evento, di nuovo in Italia a distanza di dodici anni dall’ultima edizione tricolore, vedrà ai remi 450 canottieri con il sorpasso del settore femminile al via con 230 atlete. A rompere il ghiaccio nella carrellata di interventi è stato l’Assessore alla Cultura del Comune di Vergiate Antonella Paccini: “Essere qui oggi è il coronamento di un lungo percorso intrapreso dalla Canottieri Corgeno molti anni fa. Non possiamo che ringraziare l’intera società che con passione e professionalità porta il nome di Vergiate in Europa e nel Mondo. Questo evento sarà un volano per turismo ed economia, grazie a chi ci ha creduto e ai tanti volontari che lavoreranno in queste giornate di gare”. Dal sogno alla realtà, con il supporto fin dalla candidatura. Con questa introduzione ha preso la parola la Varese Sport Commission rappresentata da Sabrina Guglielmetti: “Il canottaggio varesino è un vero motore per il nostro territorio e i numeri lo confermano. Nel 2018 eventi e campus hanno generato 50.000 pernottamenti. La Coupe de la Jeunesse sarà un’ulteriore occasione di vetrina. Non possiamo che sostenerla, ringraziando gli organizzatori che con professionalità lasceranno un ricordo indelebile ai partecipanti”. Gli interventi istituzionali sono stati chiusi dalle parole del Delegato CONI di Varese Valter Sinapi, entusiasta di rivedere in Italia questa kermesse internazionale.

Dalla Federazione Italiana Canottaggio parole cariche di soddisfazione dal Vice Presidente Luciano Magistri: “Come Federazione non possiamo che essere soddisfatti delle sinergie sviluppate attorno a questo evento. Per noi la Coupe ha una grande importanza strategica, il punto di partenza per i giovani canottieri. Siamo felici di ospitare la Coupe in Italia e sono certo che gli atleti garantiranno sfide avvincenti”. Ha continuato poi il Presidente FIC Lombardia Fabrizio Quaglino: “La Coupe è un momento di incontro e crescita per i giovani che rappresentano il nostro futuro e il nostro focus. In questi anni il Comitato ha puntato tanto sui giovani, le tre edizioni consecutive del Festival in Lombardia ne sono un’ulteriore conferma. A tutti i partecipanti e alla Canottieri Corgeno, sempre regista eccellente, i migliori auguri per un weekend di successo”.

A chiudere gli interventi, con palpabile emozione, il Presidente del COL e della Canottieri Corgeno Giovanni Marchettini: “Tre anni fa con Luciano Magistri abbiamo deciso di scommettere per rendere Corgeno internazionale. Dopo un lungo iter, nel 2016, abbiamo raggiunto l’obiettivo con l’assegnazione. In questi tre anni abbiamo dovuto lavorare a lungo, investendo nelle infrastrutture e nelle risorse umane. Voglio ringraziare le amministrazioni, i partner, e i tanti volontari che con passione hanno lavorato e stanno lavorando. Oggi siamo pronti per lasciare un ricordo indelebile”.

Tutto pronto sulle rive del Lago di Comabbio, in attesa delle squadre in arrivo durante la giornata di domani.

Ufficio stampa Coupe de la Jeunesse 2019