UNA GIORNATA A REMI SUL LAGO: SPRINT CUP 6° TROFEO IPERAUTO

Locandina A3+Domenica 15 settembre il lungolago di Lovere si è trasformato in un bellissimo ed insolito teatro naturale dove la scena è stata interamente occupata dalla regata di canottaggio organizzata dalla Canottieri Sebino – fondata nel 1908 oggi guidata dal Presidente Angelo Zanotti –  regata patrocinata dalla FIC (Federazione Italiana Canottaggio), dal CONI Comitato Regionale Lombardo, dal Comune di Lovere, dalla Regione Lombardia, dalla Provincia di Bergamo in collaborazione con la Comunità Montana Laghi Bergamaschi e con il Porto Turistico di Lovere.

La regata fa parte infatti del Calendario Remiero Challenger FIC (Federazione Italiana Canottaggio) Lombardia, che si è concluso proprio domenica a Lovere.

Il percorso veloce e corto di 500 mt ha favorito la visione d’insieme e lo spettacolo della regata e ha consentito al pubblico di assistere comodamente alla manifestazione dalle sponde del lago in una tribuna naturale data

Con la partenza collocata di fronte alla sede della Canottieri Sebino ed arrivo sul Lungolago Mario Stoppani, antistante via Tadini, il pubblico ha potuto godere dell’intero percorso, visibile in una bella prospettiva dalla partenza all’arrivo, incitando i propri atleti.

 

I Loveresi e non solo hanno potuto così applaudire, festeggiare e veder regatare sul lago atleti e campioni di tutta la Lombardia reduci da una stagione che li ha visti raggiungere importanti successi sui campi di regata internazionali. In gara, insieme ai debuttanti, Lorenzo Manigrasso (Canottieri Tritium), atleta azzurro della Nazionale Under18, argento ai Mondiali Juniores disputati a Tokyo lo scorso agosto e l’atleta di casa della Canottieri Sebino Maryam Afgei vincitrice della medaglia d’argento nel due senza e finalista nel doppio misto nel settore Pararowing sempre alla fine di agosto ai Campionati Mondiali di Linz in Austria.

In chiusura della giornata la passerella gioiosa della VIKINGA con l’equipaggio di 14 atleti composto da ragazzi e ragazze appartenenti alla  Cooperativa Azzurra di solidarietà sociale della Valle Camonica che da anni, con il progetto “IN VOGA” fanno, attraverso lo sport remiero, un percorso educativo di divertimento e di appartenenza sociale.

Durante la regata è stato distribuito il numero speciale 2019 del giornalino della Canottieri Sebino con i risultati, i numeri, le attività svolte e due pagine dedicate una al timoniere della Sebino Luigi Pietti che ha compiuto 90 anni di età di cui 60 passati al timone e l’altra all’allenatore della Canottieri Sebino e Tecnico della Nazionale di Canottaggio Giovanni Mazzoleni a cui la FIC (Federazione Italiana Canottaggio) ha voluto conferire un diploma d’onore in occasione dei 130 anni dalla fondazione.

 

Alla regata di canottaggio hanno partecipato:

 

11 Società remiere della Lombardia :

  • Società Canottieri Sebino
  • Canottieri Luino
  • Canottieri Bellagina
  • Canottieri Tritium
  • Canottieri D’Annunzio
  • Canottieri Monate
  • Canottieri La Sportiva
  • Canottieri Pescate
  • Canottieri CUS Pavia
  • Canottieri Flora
  • Canottieri Bellagina

 

e una partecipazione davvero eccezionale di un Club remiero Irlandese il GRAINNE MAHOL ROWING CLUB che con la sua presenza in gara ha dato un tocco internazionale alla manifestazione.

 

116 gli atleti partecipanti che si sono sfidati in 28 gare dalle 9,30 alle 12.30 cui sono seguite le premiazioni,

nella sede della Canottieri Sebino.

 

Una regata tra la gente, un insolito spettacolo per tutti in uno stadio all’aperto: il nostro lago.

Protagonisti speciali 8 atleti irlandesi in gara con altri 30 supporters connazionali a fare il tifo giunti per sostenere i loro equipaggi e per soggiornare sul lago a Lovere x 3 gg. nell’ Albergo Diffuso Torre Soca di Lovere.

La regata è partita con le note dell’inno nazionale italiano e irlandese come in una vera manifestazione internazionale.

La Sebino si è aggiudicata il Trofeo finale Sprint Cup, che resta così ancora una volta sulle acque sebine, con 149 punti a seguire la Bellagina con 107 punti e la Luino con 62.

I trofei di categoria sono andati alla Bellagina per le categorie Cadetti e Ragazzi e alla Sebino per la categoria Junior e Senior.

La categoria di genere per la  migliore squadra femminile è stata vinta dalla Bellagina.

La protagonista assoluta di giornata è stata l’Unione Sportiva Bellagina, che ha conquistato dieci medaglie d’oro. Due in meno, otto per l’esattezza, ai padroni di casa della Canottieri Sebino. Cinque vittorie per la Canottieri Tritium. Due, a pari merito, per Luino e Pescate. Chiudono il medagliere, con un oro ciascuno, La Sportiva e il CUS Pavia.

Premi veramente speciali agli Irlandesi: il Francobollo di Lovere e annullo speciale consegnato dal Comune di Lovere tramite l’Assessore al Commercio e Turismo Sara Raponi e il Consigliere delegato allo Sport Gian Luca Soavi e una Magnum di bollicine di Franciacorta con nastro bianco azzurro offerta dalla Sebino.

Premiata e festeggiata dal pubblico di casa Maryam Afgei, medaglia di argento ai mondiali di Linz con un bouquet di fiori bianco e azzurri come i colori sociali della Sebino e foto incorniciata a ricordo dei Mondiali di Linz.

Presenti alle premiazioni Sandro Nicoli rappresentante de L’Ora Srl che gestisce le attività del porto turistico di Lovere, il past Presidente della Federazione Italiana Canottaggio Enrico Gandola gia’ atleta plurimedagliato degli anni ‘80 e ‘90 (due titoli iridati nel doppio Pesi Leggeri Copenaghen 1987 e Milano 1988) e di Alberto Belgeri (titolo mondiale a Nottingham nel 1986) entrambi dirigenti della Canottieri Bellagina.

 

SPORT PER TUTTI, UN CANOTTAGGIO PER TUTTI

Questo slogan, che è diventato un impegno per la Società Canottieri Sebino di Lovere, ha accompagnato la sfilata in VIKINGA di 14 atleti del Progetto INVOGA della Cooperativa di solidarietà sociale Azzurra che ha chiuso in bellezza la SPRINT CUP 2019.

La regata più bella della giornata; evidente la gioia che sprizzava dagli occhi di questi ragazzi e ragazze felici e orgogliosi ai remi in maglia azzurra premiati ad uno ad uno con medaglia al termine della regata.

Lo speaker della manifestazione ha sottolineato come il canottaggio unisce, supera difficoltà e azzera barriere di eta’ di genere e anche di persone con capacità diverse e speciali.

Da tempo la Canottieri Sebino organizza settimanalmente uscite in barca per persone con capacità speciali attraverso i progetti INVOGA e TraSPORTami affidati al Consigliere della Canottieri Giuseppe Cambieri.

Lovere è un bel paese, lo dice chi viene sul lago. E’ uno dei Borghi più Belli d’Italia… lo sanno in tanti.

Forse non tutti sanno però che Lovere, da tempo, è un Paese dove lo sport è praticabile veramente da tutti e dove le iniziative di solidarietà sorgono spontanee e si moltiplicano: il canottaggio con il Pararowing, la vela in AVAS con il progetto Disvela, il Tennis di Arnaldo Fusarri con il torneo a rotelle, il nuoto alle Piscine di Lovere …. il Trofeo Memorial Cossetti promosso da Pierluigi Cossetti e l’associazione “Andrea per” promossa da Lorenzo, Loretta e Matteo Taboni che gravita intorno all’Oratorio sono solo alcuni esempi di una bella realtà da sviluppare ancora.

La Canottieri Sebino c’è ed è orgogliosa di offrire, oltre all’attività agonistica e amatoriale, anche questa bella opportunità.

Lovere, del rest,o ha una grande tradizione di attenzione al sociale, alla solidarietà e alla carità.

Lovere è il Paese delle Sante Bartoloma Capitanio e Vincenza Gerosa.

Lovere è un Paese solidale e aperto.

Tante Associazioni Loveresi lavorano da tempo e in vari campi in questa direzione. Lovere è un bel Paese e proprio per questo è uno dei Borghi più belli d’Italia. La bellezza dell’accoglienza e della solidarietà, la bellezza dello sport per tutti.

 

IL BINOMIO REMO E TURISMO FUNZIONA A LOVERE SUL LAGO D’ISEO GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE TRA LA CANOTTIERI SEBINO E IL ROWING4FUN

 

La Canottieri Sebino ha ormai perso il conto degli stages sportivi di blasonati Clubs remieri ospitati in questi ultimi anni a Lovere provenienti anche dalle più prestigiose Università Inglesi e solo nel 2019 con atleti provenienti da Danimarca, Germania, Francia, Irlanda, Inghilterra e Belgio.

In questo ultimo week end è stata la volta di 38 atleti irlandesi del Grainne Mhaol Rowing Club ospiti della Canottieri Sebino fin da venerdì 13 settembre che hanno effettuato un soggiorno remiero sul lago di tre giorni organizzato da ROWING 4FUN – di cui è Presidente la romana Claudia Rebuttini e Vice Presidente Anna Perini della Canottieri Sebino di Lovere – organizzazione di valenza nazionale che fa del canottaggio un’occasione non solo sportiva ma di turismo e di divertimento.

Il Grainne Mahol è il Club dell’Università di Irelan Galway, uno dei più forti club remieri, composto da atleti di tutte le età che effettuano competizioni e soggiorni sportivi remieri.

 

ROWING4FUN ha predisposto, per l’occasione, un ricco e completo programma turistico e sportivo che ha impegnato nel week end settembrino la comitiva dei 38 Irlandesi tra canottaggio, con escursioni notturne in Vikinga a 14 vogatori, esperienza in SUP presso il Club SPORTACTION in Grè e relax di benessere alle Terme di Boario.

Il gruppo degli Irlandesi ha soggiornato presso l’Albergo Diffuso Torre Soca di Lovere secondo l’interessante, esclusiva e bella modalità degli appartamenti distribuiti nel Centro Storico di Lovere.

 

In questo modo la Canottieri Sebino, in collaborazione con il ROWING4FUN, vuole contribuire a promuovere il territorio dell’Alto Sebino trasformando il canottaggio in un volano turistico di respiro internazionale.

 

In onore degli atleti Irlandesi, per tutto il periodo di soggiorno, la Canottieri Sebino ha issato sul proprio pennone a lago la bandiera Irlandese che ha sventolato insieme al tricolore italiano e alla bandiera bianco azzurra della Società per l’intero week end.

 

Ottima cornice di festa e di pubblico. Giornata da incorniciare. Sotto il profilo turistico il canottaggio puo’ dare molto al lago.

Lo testimonia la presenza dei 38 Irlandesi che hanno definito il lago un gioiello e la presenza della Presidente Claudia Rebuttini e della vice Presidente Anna Perini di ROWING4FUN che hanno sottolineato come gli sport dolci fanno bene al lago e all’ambiente …

Una bella prospettiva da costruire e approfondire: per la Sebino, gli sport della vela e del nuoto, per l’economia di Lovere, le realtà commerciali e tutto il territorio.

Fare sistema è vincente, è la forza di Lovere. Basta crederci tutti. La Canottieri ci crede ed è pronta a “remare” ulteriormente in questa direzione.