Trophée Européen des Régions d’Aviron: fuori i numeri.

Sette delegazioni, 526 atleti fisici distribuiti su 200 equipaggi sono i numeri dell’edizione lombarda del TERA, il Trophée Européen des Régions d’Aviron, in calendario nel weekend sulle acque del Lago di Pusiano con la regia tecnica del locale Centro Remiero. La kermesse internazionale, classico appuntamento di fine stagione, ancora una volta registra il tutto esaurito con sette squadre compatte pronte a lottare per titoli e medaglie. In acqua i migliori atleti di Piemonte, Liguria e Toscana, accanto ai padroni di casa della Lombardia. Ticino e Svizzera romanda rappresenteranno invece la confederazione elvetica, dalla Francia la novità di presentare un unico squadrone sotto le insegne della regione alpina Rhone Alpes. Quest’anno si preannuncia una battaglia all’ultimo colpo, con Piemonte e Rhone Alpes al via con 32 equipaggi come i padroni di casa del team bianco-verde guidato dal CTR Andrea Benecchi. L’organizzazione, curata nei minimi dettagli dallo staff locale guidato dal Presidente FIC Lombardia Fabrizio Quaglino, ha confermato di voler lasciare un ricordo indelebile ai partecipanti. Confermato anche il programma delle due giornate, con tutte le regate sui 1500 metri. Sabato pomeriggio, a partire dalle 14.30 e fino alle 17.00 il primo round di finali con le relative premiazioni. In serata un momento aggregativo, con una cena condivisa per tutte le squadre. Domenica infine l’ultimo blocco di finali tra le 9.00 e le 11.30, poi le premiazioni con l’assegnazione del TERA 2019.

Luca Broggini