Il Coronavirus rallenta il decollo del remo lombardo. Rinviate le regionali, annullata la trasferta a Londra

Nuova settimana senza eventi per il canottaggio lombardo, costretto ai box dopo le ultime ordinanze relative all’emergenza Coronavirus. Il Comitato FIC Lombardia, in contatto costante con le autorità del territorio, guarda alla salute di atleti e società che con passione fanno crescere il remo locale e nazionale. Il tentativo di rinvio della prima regionale Montù, precedentemente programmata domenica 1 marzo e poi posticipata all’8 marzo, è stata rinviata a data da destinarsi. Una scelta dolorosa, ma necessaria per il benessere comune. Resta incerta la regata regionale D’Aloja in calendario il prossimo 15 marzo a Gavirate. Anche in questo caso, qualora venisse confermato il rinvio, lo stesso dovrà intendersi a data da destinarsi.

Annullata la trasferta internazionale alla Women’s Eight Head of the River Race di Londra. La regata, classica sfida remiera al femminile, quest’anno non vedrà la partecipazione dell’ammiraglia junior della Lombardia. Ambasciata e Comitato Organizzatore non sono riusciti a dare tutte le garanzie indispensabili per la partenza e così, con voli prenotati e trasferta organizzata, il Comitato si è trovato ad annullare la partecipazione. Un scelta presa con dispiacere, ma che affronta con coraggio e realtà la situazione storica che stiamo vivendo.

Il primo evento in calendario, almeno ad oggi, resta quindi il Primo Meeting Nazionale confermato a Sabaudia il 21 e 22 marzo.