I COL Lombardi lavorano in squadra: insieme per i nuovi eventi 2020

I Comitati Organizzatori del canottaggio lombardo ripartono in squadra con una riunione indetta dal Comitato FIC Lombardia e dedicata all’analisi del protocollo nazionale per l’organizzazione dei nuovi eventi in calendario. Due nazionali e quattro regionali tra settembre e ottobre, distribuiti sui cinque campi di regata accreditati: Corgeno, Monate, Gavirate, Pusiano e Varese. L’incontro, ospitato nella sede sociale della Canottieri Corgeno, è stato condotto in tandem dal Presidente Fabrizio Quaglino e il Vice Presidente della Federcanottaggio Luciano Magistri. Illustrate le nuove linee guida e gli adeguamenti indispensabili per poter organizzare le regate assegnate. Tante novità che faranno lievitare i costi e il numero di professionisti da coinvolgere sul campo. Tra le nuove figure spicca il Covid Manager che sarà referente ed interfaccia tra società e dipartimento sanitario. Tutti i campi dovranno essere adeguati alle normative nazionali, prevista l’installazione di tutti i presidi per la messa in sicurezza. L’igienizzazione sarà indispensabile ad ogni livello, anche per i pontili che dovranno essere trattati almeno due volte al giorno. Ad ogni squadra verrà assegnato uno spazio preciso che diventerà l’unico punto d’appoggio del team. All’area accederanno solo gli addetti ai lavori, anche qui un cambio netto rispetto al passato.

Commenta il Presidente FIC Lombardia Fabrizio Quaglino: “Abbiamo gettato le basi per una ripartenza che mette al centro la salute di atleti e società. Sarà indispensabile la collaborazione da parte di tutti, oltre ad uno sforzo ulteriore da COL e società che si troveranno ad affrontare un aumento dei costi. Solo lavorando in squadra riusciremo a ripartire garantendo agli atleti appuntamenti di livello in questo anno flagellato dalla pandemia”.