Campionati Italiani COOP 2020: Varese capitale del remo tricolore.

Il canottaggio italiano torna a gareggiare dopo il lungo stop imposto dalla pandemia grazie alla Canottieri Varese regista e capofila del Super Campionato Italiano in calendario da giovedì 15 a domenica 18 ottobre alla Schiranna. A dare man forte al sodalizio della città giardino ci saranno Federazione Italiana Canottaggio, Comitato FIC Lombardia, Comune di Varese, Provincia di Varese, Regione Lombardia e Camera di Commercio.  Per il canottaggio è il primo appuntamento nella storia articolato su quattro giornate e rivolto a tutte le categorie agonistiche. Per Varese questo Campionato rappresenta un nuovo record: l’organizzazione di quattro tricolori in quattro anni consecutivi.  

La settimana tricolore inizierà con Ragazzi, Under23 ed Esordienti in corsa per i titoli giovedì e venerdì. Al via 109 società, 418 equipaggi ed un totale di 816 atleti fisici. Sabato e domenica i riflettori si sposteranno sulle categorie Juniores, Pesi Leggeri, Seniores e Para Rowing. Iscritte, in queste categorie, 109 società, 462 equipaggi ed un totale di 902 atleti fisici. A rappresentare il territorio saranno Arolo, Corgeno, De Bastiani, Gavirate, Germignaga, Ispra, Monate, oltre ai padroni di casa della Canottieri Varese. La somma dei due eventi porta ad un nuovo record di presenze sul territorio, comunque ristrette e contingentate con totale assenza di pubblico e assolutamente a porte chiuse.

Tutte novità che non hanno impensierito la Canottieri Varese, nuovamente regista di un evento che di fatto ha richiesto una profonda riorganizzazione rispetto al passato. Nulla di nuovo per il campo di regata, lo stesso dei grandi eventi internazionali, manutenuto e rinnovato per l’evento tricolore. Installato anche l’impianto semaforico in partenza, per permettere ai partecipanti di vivere la stessa emozione di una regata assoluta. Le principali novità riguardano invece le aree a terra, tutte transennate e riorganizzate secondo i nuovi standard. Il parco imbarcazioni, strutturato al Parco Zanzi, verrà chiuso al pubblico. L’ingresso sarà consentito solo ad atleti, tecnici e personale accreditato dopo i controlli agli accessi. Potenziato il centro di primo soccorso allestito dalla Croce Rossa Italiana Sezione di Varese, attivo da mercoledì e fino al termine delle regate.

Cambio netto anche nell’area premiazioni, senza tribune e chiusa al pubblico.  I medagliati ritireranno le medaglie tricolori in autonomia, senza una vera e propria cerimonia protocollare.

Il principale punto di forza del Comitato Organizzatore saranno ancora una volta i volontari, circa 120, tra atleti gialloazzurri e simpatizzanti. Ad arricchire la squadra arriva anche la collaborazione con gli Istituti Scolastici. Sul campo giovedì l’ISIS Newton, venerdì invece l’indirizzo sportivo del Liceo Scientifico Ferraris. Tante le nuove figure inserite nell’organigramma, su tutte quella del Covid Manager che avrà il compito di vigilare e far rispettare le direttive per lo svolgimento dell’evento in sicurezza.

Le regate inizieranno giovedì 15 ottobre alle 9.00, in programma tutte le qualificazioni. Il pomeriggio sarà animato dai recuperi. Venerdì all’alba le semifinali e, a seguire, le finalissime con l’assegnazione dei titoli italiani Ragazzi, Under23 ed Esordienti. Sabato e domenica lo stesso identico programma, qualificazioni e recuperi nella prima giornata, semifinali e finali nella seconda.

Le finali Assolute verranno anche trasmesse da RAI Sport, ulteriore vetrina per il territorio e il canottaggio tricolore.

 

 

Ufficio stampa eventi Varese 2020