Giovanni Zucchi ci ha lasciato

zucchi3Il canottaggio lombardo perde una delle sue pietre piu’ preziose, uno di quegli uomini che silenziosamente ha scitto la storia. Giovanni Zucchi, classe 1931, meglio noto come “Giuan gambon” per le sue gambe gigantesche non c’è piu’. Tre partecipazioni olimpiche con l’intramontabile bronzo di Roma 1960 e i cinque titoli Europei sono solo la punta dell’iceberg che conta oltre novanta vittorie. La sua carriera è stata sempre con le aquile di Mandello, la Canottieri Moto Guzzi, dove vi approdò nel lontanissimo 1949. Tokyo 1964 fu la sua ultima impresa a cinque cerchi, e proprio i Giochi di Tokyo di quest’anno sarebbero stati il suo regalo per festeggiare il traguardo dei novant’anni.

Il Presidente FIC Lombardia Fabrizio Quaglino, il Consiglio e lo staff abbracciano la famiglia e tutta la Canottieri Moto Guzzi in questo momento di profondo dolore.