Varese: c’è il Festival dei Giovani

Il Lago di Varese ritorna teatro del canottaggio italiano con il Festival dei Giovani 2021 in programma dal 2 al 4 luglio. Tre giornate di gare e divertimento per il remo nazionale pronto ad animare le rive della Schiranna con oltre 1750 giovanissimi distribuiti sui 3556 equipaggi in rappresentanza dell’intera Penisola. L’evento, organizzato dalla Canottieri Varese in collaborazione con la Federazione Italiana Canottaggio e le istituzioni del territorio, segna la ripartenza del settore giovanile dopo un anno di stop a causa della pandemia. In programma 470 finali che porteranno ad incoronare la società più forte d’Italia. Oltre alla classifica generale, per la prima volta nella storia, anche la Coppa Filippo Mondelli. Mondelli, campione del remo strappato alla vita a 26 anni, verrà ricordato con una classifica di qualità. L’assegnazione scaturirà dal rapporto tra podi conquistati e numero iscritti.

L’evento giovanile, il più importante in assoluto nel panorama remiero italiano, verrà disputato sullo stesso campo di regata che lo scorso aprile ha ospitato i Campionati Europei Assoluti. Per i giovanissimi quindi un’occasione di confronto su uno dei campi più apprezzati del mondo, allestito con gli stessi standard internazionali. Campo di regata ad otto corsie, piattaforme fisse ogni 500 metri, oltre a corsie per riscaldamento e defaticamento. A terra un vero parco imbarcazioni ad uso esclusivo di atleti e società, con castelli porta barche e totale assenza di mezzi motorizzati nel rispetto dell’ambiente e le sue aree verdi.

Ad arricchire l’evento sempre in campo “Kinder Joy of moving”, il progetto di responsabilità sociale di Ferrero, presente in oltre 35 paesi, nato per promuovere stili di vita attivi come una buona abitudine quotidiana. In Italia da oltre 15 anni supporta la passione dei giovani atleti sostenendo l’organizzazione di attività come il Festival del Canottaggio , che avvicinano i più giovani ai valori dello sport e alla gioia di muoversi. L’obiettivo del progetto è quello di accompagnare la crescita psicomotoria dei giovani per acquisire stili di vita sani e corretti anche nei comportamenti .

Un connubio perfetto con il canottaggio, sviluppato in questi ultimi anni attraverso il Comitato Regionale FIC Lombardia. Kinder Joy of moving sarà presente con un vero villaggio, installato alle spalle della torre d’arrivo in una grande area verde dove tutti i partecipanti alla kermesse potranno provare vari sport e partecipare alle varie e divertenti iniziative.

Il Lido della Schiranna sarà il cuore dell’evento giovanile. Accreditamento, ristoro, spogliatoi, tutto nella meravigliosa struttura gestita dalla Canottieri Varese. La zona d’arrivo sarà il centro delle emozioni, teatro delle premiazioni e delle interviste che amplificheranno i successi delle società partecipanti.

Al lavoro circa 150 volontari, un plotone collaudato durante gli eventi internazionali che anche quest’anno ha deciso di mettersi in gioco per far ripartire il canottaggio giovanile italiano.

Tutto l’evento verrà trasmesso in diretta streaming sui canali social e YouTube della Federazione Italiana Canottaggio. Un’offerta ulteriormente rinnovata dall’ufficio comunicazione che permetterà di seguire la kermesse tricolore comodamente da casa.

L’evento entrerà nel vivo giovedì 1 luglio con l’arrivo di tutte le società e l’accreditamento tra le 14.00 e le 15.00. Venerdì alle 12.00 l’inizio delle regate che animeranno il pomeriggio fino alle ore 19.00, momento dedicato alla Cerimonia d’Apertura con l’accensione del tripode. Sabato 3, con inizio alle 8.00, giornata interamente dedicata alle regate. Domenica 4 luglio ultimo blocco di finali sempre a partire dalle 8.00 e, alle 15.30, la premiazione finale con l’assegnazione della trentunesima edizione del Festival dei Giovani.